Derby della Mole: l’arbitrato di Rizzoli finisce sotto inchiesta da parte della Procura torinese

Il derby di Torino continua a portare strascichi dietro di sé. Non sono bastati, evidentemente, i dubbi messi nero su bianco dal Direttore del TgCom24 Paolo Liguori e dal Direttore del TG4Mario Giordano, palesemente espressi in occasione di un collegamento con Xavier Jacobelli, riguardanti le decisioni arbitrali prese dall’arbitro Nicola Rizzoli.

Poche ore fa infatti è stato aperto, per volere dell’avvocato Luigi Giordano, un esposto alla Procura della Repubblica di Torino. Lo stesso Giordano, che oltre ad essere un legale è anche un giornalista e caporedattore del sito PianetaNapoli, ha presentato una denuncia formale nei confronti Rizzoli e contro la Figc circa l’operato del direttore di gara.

In particolare è stato richiesto che si accerti l’assenza di violazione dei principi di lealtà e che non vi sia stata un condotta antigiuridica volta alla frode sportiva con l’intento di danneggiare il Torino, il Napoli e i suoi tifosi. Due sono gli episodi citati, in particolare: il goal annullato ai granata per fuorigioco e l’atteggiamento del centrale juventino Leonardo Bonucci nei confronti di Rizzoli.

Il difensore bianconero, tanto per ricordarlo, ha avvicinato in maniera intimidatoria la testa in modo minaccioso contro quella del direttore di gara. Per l’Associazione Arbitri, però, la conduzione di gara e degli episodi in questione è stata gestita in maniera appropriata dal fischietto bolognese