Stessi soldi per maschi e femmine

Mentre la Federazione brasiliana decide di dare un segnale di modernità e stanzia le medesime indennità e gli stessi bonus per calciatori e calciatrici delle nazionali verdeoro,

qui da noi stecca la Roma a Empoli del tecnico Spugna, che si conferma la squadra rivelazione della stagione. Seppur sia stata la Roma a mettere in difficoltà le toscane con un pressing organizzato che è culminato con il palo di Bonfantini e l’occasione mancata di Serturini, è la squadra di casa ad assicurarsi il punteggio pieno con due calci di rigore, giusti, trasformati dalle giovani Prugna e Glionna. Mentre la nigeriana Ohane potrà risolvere i problemi difensivi, sembra che la Roma non abbia ancora una soluzione alla mancanza di una bomber e del centrocampo, che va registrato nelle posizioni e nei movimenti.

Non steccano Juventus e Fiorentina. Ma che sofferenza per entrambe: la campionessa d’Italia l’ha chiusa negli ultimi 20 minuti con Girelli e Caruso mentre la Florentia, sotto di due gol nel derby toscano, sembrava averla raddrizzata con Cantore e Martinovic, che avevano pareggiato le reti viola di Mascariello e Adami, entrambe su calcio d’angolo. Le ragazze di Cincotta hanno infine preso i 3 punti e la testa della classifica con Juventus e Milan grazie alla solita Sabatino, sempre lì al momento giusto, capocannoniera con già 6 reti in 3 partite. E parlando di bomber, Giacinti con una doppietta ha regalato al Milan la vittoria contro la Pink Bari. Da segnalare il primo successo stagionale dell’Inter a Verona, non una bella partita ma i 3 punti muovono la classifica.
Oltre all’esordio con doppietta della 16enne Haley Bugeja del Sassuolo, che vince in casa contro il ben organizzato Napoli. Sentiremo parlare della giovanissima maltese: i suoi gol sono da vedere.

Fonte: Gazzetta.it