Suarez è dell’Atletico: ufficiale il colpo di calciomercato

Atletico Madrid e Barcellona hanno confermato nella tarda serata di mercoledì 23 settembre l’accordo per il trasferimento di Luis Suarez ai Colchoneros “subordinato al superamento delle visite mediche e alla successiva formalizzazione del nuovo contratto dell’uruguaiano con il club”, si legge sul sito della società madrilena. Un iter formale, destinato a concludersi nelle prossime ore con la firma del giocatore. Di fatto il Pistolero si può considerare un nuovo giocatore dell’Atletico: il Barcellona lo ha già salutato con un tweet di ringraziamento e un video celebrativo. Suarez va a prendere il posto di Alvaro Morata (tornato nel frattempo alla Juventus) nella rosa a disposizione di Diego Simeone. I Colchoneros verseranno 6 milioni di euro nelle casse del Barça.

I numeri di Suarez con il Barcellona

Luis Suarez lascia i blaugrana dopo sei stagioni198 gol in 283 partitequattro titoli di Pichichi 13 trofei. Tra questi 4 campionati spagnoli, una Champions League (vinta contro la Juve nella finale di Berlino 2015), una Supercoppa europea e 1 Mondiale per club. “Leggenda” lo ha chiamato il club ringraziandolo con un tweet e una clip celebrativa della sua storia al Camp Nou, iniziata nell’estate 2014 con il suo approdo dal Liverpool. Quella di Suarez è la terza cessione eccellente dopo quelle di Ivan Rakitic al Siviglia e Arturo Vidal all’Inter: con il nuovo corso Koeman, l’uruguaiano era finito ai margini del progetto tecnico dell’allenatore olandese. In molti avevano associato i malumori di Leo Messi alla probabile cessione di Suarez, grande amico della Pulce. L’argentino dovrà ora fare a meno del Pistolero, con cui si trovava a meraviglia in campo e anche fuori.

Esame Suarez, la replica dell’avvocato Turco

Per alcune settimane Suarez era stato accostato alla Juventus, che aveva pensato a lui come centravanti da regalare ad Andrea Pirlo. Ma con gli acquisti di McKennie e Arthur, entrambi extracomunitari, i bianconeri avevano già occupato entrambi gli slot a disposizione. L’unica possibilità era legata all’ottenimento del passaporto da parte del giocatore, facendo leva sulle origini italiane della moglie Sofia Balbi. Un iter troppo lungo, che aveva indotto la dirigenza della Juventus a virare su altri obiettivi (prima Dzeko e poi Morata). In ogni caso Suarez lo scorso 17 settembre si è comunque presentato all’Università per stranieri di Perugia per sostenere l’esame di italiano e ottenere il certificato di lingua B1 necessario per poter diventare cittadino italiano. Esame che sarebbe stato concordato e su cui la Procura di Perugia e parallelamente la Procura della Figc hanno aperto un’inchiesta

Fonte: Sky Sport